Lavorazioni

Rischi

soluzioniApprofondisci ricerca


Lavori in spazi confinati

Visualizzazione di 1-6 risultati su un totale di 6


Prodotti informativi: Sicurezza nei lavori allinterno di pozzi, fosse e canalizzazioni
Ambienti confinati: un chiaro e semplice documento del SUVA a beneficio di chi si occupa od opera in ambienti confinati. Pur con normative differenti le indicazioni preventive sono di grande utilit

Anno:
2013
Autore:
SUVA
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Prodotti informativi: Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati
A seguito della pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica n. 177 del 14 settembre 2011, recante norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ha colto la necessita, al fine di fornire soluzioni tecniche, organizzative e procedurali per i lavori da realizzare nelle diverse tipologie di ambienti sospetti di inquinamento o confinati, di realizzare un manuale pratico che, come previsto dallart.3, comma 3, del D.P.R. n.177/2011, rappresenti i contenuti di una procedura di sicurezza per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, rivolto a quanti operano a vario titolo in tale settore e, soprattutto, a tutte quelle micro e piccole imprese che si occupano di bonifiche e/o manutenzione in ambienti confinati. Il documento e stato approvato nella seduta del 18 aprile 2012.

Anno:
2012
Autore:
Commissione Consultiva Permanente
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Prodotti informativi: Guida operativa: rischi specifici nell'accesso a silos, vasche e fosse biologiche, collettori fognari, depuratori e serbatoi utilizzati per lo stoccaggio e il trasporto di sostanze pericolose.
La presente guida ha lo scopo di fornire indicazioni per lindividuazione, la valutazione e la gestione dei rischi legati alla presenza di sostanze pericolose non sufficientemente conosciute o non prontamente identificabili in "ambienti confinati". L'articolo 66 del D.Lgs. 81/2008 disciplina in maniera specifica l'effettuazione di lavori in spazi confinati; questo documento vuole aiutare i datori di lavoro, specialmente di piccole e medie imprese, nell'applicazione delle disposizioni normative e soprattutto nella prevenzione di incidenti, spesso fatali, legati all'effettuazione di lavori in: silos, vasche e fosse biologiche, collettori fognari, depuratori e serbatoi per lo stoccaggio e il trasporto di sostanze pericolose (cisterne). Vengono descritti anche i DPI da utilizzare durante la permanenza in spazi confinati, nonch le procedure da seguire in caso di emergenza.

Anno:
2008
Autore:
ISPESL
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti


Prodotti informativi: Guida illustrata alla sicurezza nei cantieri
La pubblicazione, realizzata proprio per i rischi presenti nel comparto produttivo delle costruzioni, si propone come un utile strumento di informazione per i lavoratori stranieri e quanti devono integrarsi in un modello normativo e culturale spesso ben diverso da quello dei paesi di origine. La comprensione del messaggio facilitata dalla chiarezza del disegno e dalla didascalia nelle lingue pi diffuse tra la manodopera extracomunitaria .

Anno:
2006
Autore:
Assessorato alle politiche per la salute P.A. Trento
Lingua:
italiano albanese francese inglese croato rumento arabo
Destinatari
Lavoratori, Stranieri


Prodotti informativi: Opuscolo per lavoratori in cantiere
I rischi principali in cantiere: disegni esplicativi e commenti in quattro lingue

Anno:
2002
Editore:
APSS Provincia Autonoma di Trento
Lingua:
4 lingue
Destinatari
Lavoratori, Stranieri


Prodotti informativi: La prevenzione dei rischi nellimpiego e nella manutenzione delle autobetoniere
L'interno del tamburo delle autobetoniere commercializzate, soggetto alla formazione di depositi di calcestruzzo, aderenti alla parete e agli organi di mescolamento interni.In generale la rimozione dei residui svolta dallo stesso addetto all'automezzo; la pulizia interna da considerare come una manutenzione straordinaria e come tale dovrebbe essere affidata a personale qualificato. L'intervento comporta rischi specifici per gli addetti, tipici del lavoro effettuato in spazio confinato, con conseguenze per il lavoratore spesso tragiche. N.B. I RIFERIMENTI NORMATIVI CONTENUTI NEL TESTO NON SONO AGGIORNATI RISPETTO AL D.LGS. 81/2008 E S.M.I.

Anno:
2002
Autore:
Regione Lombardia: Commissione Tecnico-Scientifica
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori