Lavorazioni

Rischi

soluzioniApprofondisci ricerca


Scavi

Visualizzazione di 1-10 risultati su un totale di 32

Pagina:  1 2 3 4 Successiva »


Prodotti informativi: Misure di prevenzione e protezione per la manutenzione dei sistemi di sicurezza e delle opere provvisionali realizzate sui manufatti a seguito di eventi calamitosi
ll sisma del 6 aprile 2009, ha prodotto lesigenza per gli enti locali e le strutture commissariali di predisporre le opere di messa in sicurezza per gli edifici, sia pubblici che privati, insistenti sulla viabilit pubblica o su siti nevralgici, dentro e fuori dai centri storici. Nelle opere, realizzate nella primissima emergenza e dalle imprese edili successivamente, sono state utilizzate lavorazioni con caratteristiche strutturali di diversa natura, ma sempre con tipologie atte a garantire unefficace soluzione per la sicurezza e lincolumit. Il manuale raccoglie le esperienze tecniche sperimentate nel corso della gigantesca opera di puntellamento del centro storico de L'Aquila e della sua messa in sicurezza dopo il terremoto.

Anno:
2012
Autore:
ANCE GIOVANI L'AQUILA, ANCE L'AQUILA, CPT L'AQUILA
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Prodotti informativi: Otto regole vitali per la sicurezza
Piu che regole sono otto principi salvavita: ->1. sicurezza delle aperture nel VUOTO ->2. sicurezza delle aperture nel PAVIMENTO ->3. corretta imbracatura dei CARICHI ->4. MONTAGGIO del ponteggio sulle facciate ->5. CONTROLLO quotidiano dei ponteggi ->6. ACCESSI in quota sicuri ->7. utilizzo dei dispositivi di PROTEZIONE INDIVIDUALI ->8. la sicurezza degli SCAVI. Lopuscolo fa riferimento a norme svizzere ma i principi di fondo restano validi anche per i nostri cantieri.

Anno:
2011
Autore:
SUVA
Lingua:
ITA
Destinatari
Lavoratori, Stranieri


Prodotti informativi: Guida pratica allantinfortunistica nei cantieri edili
La guida si pone come obiettivo quello di fornire indicazioni pratiche per losservanza delle norme di igiene e sicurezza del lavoro riferibili a un cantiere tradizionale e tratta in dettaglio di: Viabilit, Luoghi di lavoro, Scavi e fondazioni, Protezione dei posti di lavoro, Passerelle, Andatoie, Scale, Ponteggi, ponti su ruote a torre, impalcati e parapetti dei castelli, Macchine da cantiere, Apparecchi di sollevamento, Impianti elettrici in genere, Lavori di demolizione, Lavori speciali, Opere speciali Prefabbricati, Schemi di montaggio coperture prefabbricate in cemento, Dispositivi di protezione individuali: DPI, Sistemi di arresto caduta, Prescrizioni per i segnali gestuali - Gesti convenzionali da utilizzare, Igiene del lavoro, Sorveglianza sanitaria in edilizia, Alcol e lavoro, Sostanze psicotrope e stupefacenti, Pronto soccorso, Prevenzione incendi, Proposta di un piano unico di lavoro per la rimozione di materiali contenenti amianto in matrice compatta, Notifica Preliminare.

Anno:
2011
Autore:
Regione Emilia Romagna - AUSL Reggio Emilia
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Prodotti informativi: Interramento di condotte senza scavo.
L'attivit di scavo , dopo i lavori in quota, quella che provoca il maggior numero di infortuni mortali nei cantieri temporanei o mobili. Per alcune attivit, come la realizzazione di condotte interrate, possibile l'adozione di tecnologie alternative denominate no dig o trenchless (letteralmente "senza scavo" o "senza trincea") che consentono pi dei sistemi tradizionali (con opere di contrasto e di sostegno delle pareti) di ridurre e, in alcuni casi, di eliminare i rischi derivanti dalle lavorazioni. L'Inail rende disponibile sul proprio sito gi pubblicato sulla rivista "Ambiente & Sicurezza" del Sole 24 Ore, a seguito dell'istituzione dell'Osservatorio ISPESL su iniziativa dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Anno:
2011
Autore:
INAIL - EX ISPELS
Editore:
Ambiente e sicurezza - il Sole 24 Ore
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti


Prodotti informativi: Uso di macchine operatrici in zone con criticit: pala gommata
Il fascicolo, parte del progetto Edilizia in alta quota, definisce le procedure di uso in sicurezza della pala gommata in montagna ovvero in condizioni ambientali e climatiche particolari dove le indicazioni e le buone prassi di utilizzo fornite dal costruttore e dal buon senso devono essere integrate con altre pi specifiche.

Anno:
2011
Autore:
INAIL - CPT Belluno
Lingua:
ita
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Prodotti informativi: Uso di macchine operatrici in zone con criticit: escavatore ragno
Il fascicolo, parte del progetto Edilizia in alta quota, definisce le procedure di uso in sicurezza dell'escavatore ragno in montagna ovvero in condizioni ambientali e climatiche particolari dove le indicazioni e le buone prassi di utilizzo fornite dal costruttore e dal buon senso devono essere integrate con altre pi specifiche.

Anno:
2011
Autore:
INAIL - CPT Belluno
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Prodotti informativi: Uso di macchine operatrici in zone con criticit: escavatore cingolato
Il fascicolo, parte del progetto Edilizia in alta quota, definisce le procedure di uso in sicurezza dell escavatore cingolato in montagna ovvero in condizioni ambientali e climatiche particolari dove le indicazioni e le buone prassi di utilizzo fornite dal costruttore e dal buon senso devono essere integrate con altre pi specifiche.

Anno:
2011
Autore:
INAIL - CPT Belluno
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Prodotti informativi: Uso di macchine operatrici in zone con criticit: sonde
Il fascicolo, parte del progetto Edilizia in alta quota, definisce le procedure di uso in sicurezza delle sonde in montagna ovvero in condizioni ambientali e climatiche particolari dove le indicazioni e le buone prassi di utilizzo fornite dal costruttore e dal buon senso devono essere integrate con altre pi specifiche.

Anno:
2011
Autore:
INAIL - CPT Belluno
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Prodotti informativi: Uso di macchine operatrici in zone con criticit: pala cingolata
Il fascicolo, parte del progetto Edilizia in alta quota, definisce le procedure di uso in sicurezza della pala cingolata in montagna ovvero in condizioni ambientali e climatiche particolari dove le indicazioni e le buone prassi di utilizzo fornite dal costruttore e dal buon senso devono essere integrate con altre pi specifiche

Anno:
2011
Autore:
INAIL - CPT Belluno
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Prodotti informativi: Uso di macchine operatrici in zone con criticit: perforatrici manuali
Il fascicolo, parte del progetto Edilizia in alta quota, definisce le procedure di uso in sicurezza delle perforatrici manuali in montagna ovvero in condizioni ambientali e climatiche particolari dove le indicazioni e le buone prassi di utilizzo fornite dal costruttore e dal buon senso devono essere integrate con altre pi specifiche.

Anno:
2011
Autore:
INAIL - CPT Belluno
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori

Pagina:  1 2 3 4 Successiva »