Lavorazioni

Rischi

soluzioniApprofondisci ricerca


Rischio esplosioni

Visualizzazione di 1-5 risultati su un totale di 5


Prodotti informativi: Sicurezza nei lavori allinterno di pozzi, fosse e canalizzazioni
Ambienti confinati: un chiaro e semplice documento del SUVA a beneficio di chi si occupa od opera in ambienti confinati. Pur con normative differenti le indicazioni preventive sono di grande utilit

Anno:
2013
Autore:
SUVA
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Prodotti informativi: Guida per la sicurezza in edilizia
Manuale operativo, diviso in tre volumi, (1-LISTE DI CONTROLLO, 2-PRONTUARIO Schede Bibliografiche di Riferimento, 3-DOCUMENTI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DVR, POS, PSS e PiMUS), fornisce ai datori di lavoro e ai soggetti incaricati della gestione della sicurezza in cantiere tutti gli elementi conoscitivi per una corretta valutazione dei rischi. La pubblicazione ha lobiettivo di fornire una metodologia coerente per la stesura dei Documenti di Valutazione dei Rischi e per leffettiva verifica in cantiere dellattuazione delle misure preventive e protettive in essi contenute. Queste verifiche possono essere eseguite con le liste di controllo presenti nel manuale e possono certamente far parte di un sistema di gestione di sicurezza sul lavoro (SGSL) eventualmente adottato dallimpresa.

Anno:
2011
Autore:
CPT Torino e CPT Messina
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti


Prodotti informativi: Grandi Opere - Alta Velocita' - Variante di Valico
Negli anni che vanno dal 1998 ad oggi nellambito della esecuzione di alcune Grandi Opere nel territorio delle Regioni Emilia Romagna e Toscana (linea ferroviaria ad Alta Velocit, variante Autostradale di valico appenninico) si sviluppata una collaborazione sulla sicurezza ed igiene del lavoro fra gli enti di controllo (ASL di Bologna e Firenze) e le Universit di Firenze e Bologna, coordinata dalle strutture regionali di riferimento, che ha portato alla stesura di 43 note interregionali che hanno integrato la normativa esistente applicabile al settore delle grandi opere infrastrutturali e sono state applicate poi nei vari cantieri, grazie ad accordi quadro con i committenti. In particolare sono state affrontate problematiche specifiche quali: Rischio di investimento Mezzi diesel Indumenti di segnalazione ad alta visibilit DPI, sistemi antincendio, misure per il salvataggio Ambulanze e mezzi per levacuazione del personale Presenza di terreni grisutosi Controllo parametri impianti di ventilazione Campi base Coordinamento per la sicurezza nelle grandi opere (nota 32, poi adottata integralmente da ITACA, Istituto per linnovazione e Trasparenza degli Appalti e la Compatibilit Ambientale) Misure di sicurezza per labbattimento del diaframma Standard di sicurezza contro il rischio di caduta gravi nei lavori a ridosso del fronte di gallerie scavate con tecnica tradizionali (in corso di valutazione ed approvazione da parte della Commissione consultiva per la salute e sicurezza sul lavoro) Sicurezza nelluso delle casseforme rampanti (in corso di valutazione ed approvazione da parte della Commissione consultiva per la salute e sicurezza sul lavoro). Oggi alcune di queste note pur superate per quanto riguarda i riferimenti normativi che sono cambiati negli anni, restano tecnicamente valide e quindi potranno essere utilizzate di supporto e di indirizzo per altre grandi opere che si andranno a realizzare nellambito del territorio nazionale . Sicuramente invece le ultime in ordine di approvazione sono attualissime e sono inoltre in corso di valutazione ed approvazione da parte della Commissione consultiva per la salute e sicurezza sul lavoro. In base a queste considerazioni si ritenuto utile creare un link al sito dove queste note e aggiornamenti sono raccolti

Anno:
1998-2011
Autore:
Regioni Emilia Romagna e Toscana
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Prodotti informativi: Guida operativa: rischi specifici nell'accesso a silos, vasche e fosse biologiche, collettori fognari, depuratori e serbatoi utilizzati per lo stoccaggio e il trasporto di sostanze pericolose.
La presente guida ha lo scopo di fornire indicazioni per lindividuazione, la valutazione e la gestione dei rischi legati alla presenza di sostanze pericolose non sufficientemente conosciute o non prontamente identificabili in "ambienti confinati". L'articolo 66 del D.Lgs. 81/2008 disciplina in maniera specifica l'effettuazione di lavori in spazi confinati; questo documento vuole aiutare i datori di lavoro, specialmente di piccole e medie imprese, nell'applicazione delle disposizioni normative e soprattutto nella prevenzione di incidenti, spesso fatali, legati all'effettuazione di lavori in: silos, vasche e fosse biologiche, collettori fognari, depuratori e serbatoi per lo stoccaggio e il trasporto di sostanze pericolose (cisterne). Vengono descritti anche i DPI da utilizzare durante la permanenza in spazi confinati, nonch le procedure da seguire in caso di emergenza.

Anno:
2008
Autore:
ISPESL
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti


Prodotti informativi: Napo nel cantiere
Strumento di sensibilizzazione, questo video presenta, in otto brevi storie, alcune tipiche situazioni di rischio nel settore delle costruzioni.

Anno:
2006
Editore:
INAIL, Agenzia Europea di Bilbao, AUVA, DGUV, INRS, HSE, SUVA
Lingua:
In tutte le lingue UE
Destinatari
Giovani e studenti, Lavoratori, Stranieri