Lavorazioni

Rischi

Affina la ricerca:

Cerca:

Categoria/e:

Soluzioni per la sicurezza
Prodotti informativi
Formazione / Corsi
Dati infortunistici
Normativa essenziale
Campagne per l'edilizia

Lavorazioni:
Rischi:

 Destinatari:

Esperti Datori di lavoro Lavoratori Stranieri Giovani e studenti

 Tipologia risorsa:

Documento Tecnico Link Opuscolo Poster Pubblicazione Video Didattico

 Organizzatore:     Autore:     Editore:

Pagina:  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10... Successiva »


Soluzioni per la sicurezza: Aerazione integrativa del carro-cassaforma calotta
Lattivit lavorativa, nel cui ambito stata applicata la presente buona prassi, consiste nel getto del calcestruzzo, e successiva maturazione, per la realizzazione della calotta di una galleria naturale, fase di lavoro compresa tra quelle svolte durante la realizzazione di una galleria stradale o ferroviaria. Durante le lavorazioni svolte ai vari livelli sul carro cassaforma, in misura maggiore quando la produzione al fronte risulta elevata per la presenta di ammassi stabili (scavo, smarino e spritz beton) e per le gallerie di una certa lunghezza (maggiore di 1000 m), laria di ritorno dal fronte che investe tali zone non risulta sufficientemente esente da inquinanti. Inoltre, a causa della conformazione strutturale del carro che non permette una sufficiente aerazione dei diversi piani di lavoro e del calore emesso dal calcestruzzo durante la maturazione, ai livello superiori della cassaforma si verifica un innalzamento della temperatura fino a valori intorno ai 40-45C.

Anno:
2011
Autore:
Azienda USL di Firenze
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti


Soluzioni per la sicurezza: Ancoraggio ponteggi
Il ponteggio costituisce unopera sviluppata prevalentemente in altezza e, come accade per le membrature strette, si possono avere fenomeni di instabilit e/o scostamento dalla condizione di verticalit oppure di flessioni indesiderate.

Anno:
11/05/2004 revisione del 18/10/2010
Autore:
Gruppo Edilizia Regione Veneto
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Soluzioni per la sicurezza: Attrezzature di uso comune
Betoniere a bicchiere, seghe circolari, gru a torre, impanti elettrici e quadri elettrici.

Anno:
10/05/2006
Autore:
Gruppo Edilizia Regione Veneto
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori

-


Soluzioni per la sicurezza: Buona Pratica - Sistemi di rilevazione in tempo reale per la valutazione dei rischi (SISCA)
Quando i pericoli non possono essere mitigati attraverso misure di carattere collettivo, richiedono lutilizzo di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) conformi alla normativa (caschi, scarpe, indumenti ad alta visibilit, cuffie antirumore intercomunicanti,etc.). Il sistema si basa su hardware (varchi elettronici, sensori, centraline riceventi, elaboratori elettronici) e software/database multirelazionale contenente le descrizioni di: a) Operatori; b) Dispositivi di Protezione Personale (DPI) c) Aree di Cantiere con le relative associazioni e regole di integrit referenziale. Il sistema consente quindi: 1) la identificazione istante per istante dei vari operatori che accedono allarea di cantiere; 2) il controllo della loro posizione in relazione ai possibili rischi; 3) il corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale; suggerendo correttivi in tempo utile per intervenire prima che si manifestino situazioni di rischio inaccettabile, quali accesso di personale non autorizzato o mancato indosso dei DPI prescritti.

Anno:
2013
Autore:
CONTARP-INAIL Direzione Regionale Campania
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti


Soluzioni per la sicurezza: Buona Pratica di Casole dElsa
Buona prassi riguardante il settore edile approvata dalla Commissione Consultiva Permanente. Ogni soggetto, nel rispetto del proprio ruolo, si prende carico delle difficolt e dei compiti degli altri per conseguire lobiettivo primario della promozione della salute e della riduzione dei rischi per i lavoratori. Si tratta di una esperienza di coinvolgimento di tutti i soggetti a vario titolo interessati alla realizzazione dellopera, consolidata attraverso anni di sperimentazione e di dimostrata efficacia.

Anno:
2012
Autore:
Azienda USL 7 di Siena PISLL Val dElsa Regione Toscana - PMMI della Provincia di Siena
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Soluzioni per la sicurezza: Caduta verso l'interno di una copertura
L'utilizzo di un impalcato come sottoponte di sicurezza, da posizionare sullintera superficie sottostante la copertura durante la realizzazione dellorditura principale e del primo tavolato riduce sostanzialmente il rischio di caduta dall'alto verso linterno della struttura

Anno:
2011
Autore:
Gruppo Interregionale Edilizia
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori


Soluzioni per la sicurezza: Casseforme Rampanti
Le casseforme rampanti, vengono utilizzate per la realizzazione in sicurezza di pilastri di grandi dimensioni. Essenziali per la sicurezza sono la scelta della tipologia e la scrupolosa osservanza delle istruzioni di utilizzo.

Anno:
2010
Autore:
Gruppo Interregionale Edilizia
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti


Soluzioni per la sicurezza: Cestelli e forche in edilizia
Linee guida per la movimentazione in quota, allinterno dei cantieri temporanei e mobili, di pallet attraverso luso di forche.

Anno:
09/03/2010
Autore:
Gruppo Edilizia Regione Lombardia
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Lavoratori


Soluzioni per la sicurezza: Collocazione di parapetti normali su tutti i lati aperti dei piani di lavoro del ponte mobile di impermeabilizzazione nei lavori di realizzazione delle gallerie
La presente buona prassi stata realizzata per unattivit lavorativa eseguita durante la realizzazione di gallerie naturali, stradali o ferroviarie, opere contraddistinte da una complessa successione di fasi e dallutilizzo di attrezzature di lavoro specifiche. In particolare, lattivit lavorativa nel cui ambito stata applicata la presente buona prassi, consiste nella fase di impermeabilizzazione di una galleria naturale, con l'applicare una pellicola di tessuto non tessuto e una guaina di PVC su tutto il profilo della galleria (pareti e volta), estendendola anche alle eventuali nicchie. I piani di lavoro devono essere mobili per potersi adattare alla conformazione mutevole della galleria in quanto, in gran parte dei casi, la distanza fra la superficie della volta, i paramenti ed il centro geometrico della galleria non uniforme durante tutta lopera, ma varia di metro in metro a causa della conformazione, in alcuni casi conica, dei campi di avanzamento. Il maggior pericolo presente durante tali lavorazioni rappresentato dalla caduta dallalto da dislivelli superiori a 2m, con la presenza di ferri di armatura nella probabile zona sottostante di impatto.

Anno:
2011
Autore:
Azienda USL di Firenze
Lingua:
ITA
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti


Soluzioni per la sicurezza: Dalla tecnica a travetti e pignatte a quella a lastre preassemblate
La tecnica tradizionale di realizzazione del solaio tramite posa di travetti e pignatte operando sul solaio stesso rende assai difficoltosa la messa in sicurezza degli operatori. Questa soluzione di sicurezza propone, in alternativa alla tecnologia tradizionale, lutilizzo di lastre di laterocemento preassemblate a terra, che forniscono la medesima qualit del prodotto finito a costi paragonabili e permette di approntare soluzioni per poter lavorare in sicurezza.

Anno:
2011
Autore:
Gruppo nazionale edilizia
Destinatari
Datori di lavoro, Esperti, Giovani e studenti, Lavoratori

Pagina:  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10... Successiva »